Il mio nome è Giorgio Ciaccio, sono nato a Palermo classe ’81.

Ho sempre pensato che la Pubblica Amministrazione ha il compito di gestire correttamente le risorse comuni mentre le imprese sono quelle che mantengono e rilanciano l’economia di un territorio.

Vivendo a Palermo nella vita non ho avuto modo di scegliere la strada da percorrere.
L’unica possibile in questa terra è credere in se stessi e gettarsi nel mondo privato.

Nel 2008 ho iniziato il mio percorso di attivista insieme ai ragazzi del Movimento 5 Stelle (ai tempi Meetup di Palermo) e da quel giorno il mio modo di vivere si è trasformato giornalmente in impegno sociale attuando progetti seri, concreti e mirati, partendo da operazioni di pulizia di spazi degradati, gazebo informativi sul territorio palermitano, car pooling, ecoaperitivi, quartiere pulito, compost day e cerco di essere presente in ogni occasione che riguarda l’ambiente, il sociale ed il settore imprenditoriale.

Per portare avanti tutto ciò, ho dovuto fare delle scelte. Scelte difficili ma alla fine: ho scelto.

Ho scelto di ritrovare il concetto di qualità della vita che si è perso.
Ho scelto di ritrovare un barlume di speranza nel futuro e di riprovare il piacere della condivisione della solidarietà e dell’altruismo.
Ho scelto di fare le battaglie con il Movimento 5 Stelle a favore dell’uomo e del suo contesto, che sia una casa o un lavoro o la sua aria o il suo suolo.
Ho scelto di stare dalla parte dei piccoli imprenditori.
Ho scelto da che parte stare.
Ho scelto il tempo in cui farlo perché se non cambiamo adesso sarà difficile farlo dopo.
Ho scelto di non delegare più ad altri le decisioni sul mio futuro ed il futuro di mio figlio.
Scelte coraggiose sostenute costantemente da mia moglie e dalla mia famiglia.

Le mie scelte hanno fatto si che sono oggi, quello che sono: un uomo libero e creativo, innamorato della vita e della propria terra.

Follow & Subcribe Me

buzzoole code