Ci vorrebbe la ciaccite
Palermo, Resilienza

Ci vorrebbe la ciaccite

Qualcuno una volta mi ha detto “dove c’è tanta bellezza c’è meno impegno”. Questa frase mi risuona in mente tutte le volte che vedo la nostra terra, le nostre città, le nostre strade deturpate, sporche e imbruttite.

Ne parlavo prima dell’estate con una mia amica. L’altro giorno mi invia una foto: aveva preparato un bigliettino con su un hashtag. La foto era stata scattata a Palermo in via Montegrappa, vicino all’Università e nei pressi di una palestra e di un ufficio del Policlinico di Palermo. C’era nello sfondo una catasta di rifiuti, accumulata da anni nonostante le segnalazioni dei cittadini, e in primo piano le sue dita che tenevano il bigliettino #civorrebbelaciaccite.

Mi disse “la #ciaccite – qui avevo cercato di spiegare cosa è per me la ciaccite – è positività e determinazione, è forza d’animo e coraggio, voglia infaticabile di superare le avversità. Quindi ti manderò una foto così ogni volta che sentirò necessità di ciaccite, ogni volta che incontrerò sulla mia strada qualcosa che mi fa indignare e che vorrei contribuire a cambiare, a migliorare”.

Ne sono felicissimo. Amare la propria città significa prendersene cura, è un nostro dovere oltre che un diritto arrabbiarci, indignarci e pretendere bellezza e pulizia. Tutti possiamo contribuire anche solo con una segnalazione. Dovrebbe essere un impegno di tutti, per il bene di tutti.

Quindi segnalami tutti i posti in cui ci vorrebbe la #ciaccite e usa l’hashtag #civorrebbelaciaccite 🙂

Scrivi un commento

buzzoole code