Giorgio Ciaccio al triathlon olimpico mazara del vallo
Resilienza

Triathlon Olimpico: vi racconto la mia sfida

Il 3 settembre si è svolta a Mazara del Vallo la terza edizione del Triathlon nella distanza Olimpica: 1.5km Nuoto, 40Km Bici, 10Km corsa.

La partenza è stata alle 9:42 per la frazione nuoto presso la spiaggia in città – frazione bici lungomare Mazzini – frazione corsa centro storico. I cambi, arrivi e ripartenze tra una frazione e l’altra avvenivano a piazza Mokarta.

Visto quello che ho passato, e che già vi ho condiviso con voi, non ho potuto riprendere gli allenamenti prima di maggio. Ho ripreso iniziando ad allenare la testa, fissandomi l’unico obiettivo di dimostrare a me stesso che con sacrificio, dedizione e tanta forza di volontà si può raggiungere qualsiasi tipo di traguardo. Questo spirito mi ha accompagnato sia nella lotta contro il cancro sia in generale nella mia vita.

L’impresa non era semplice visto che ho imparato a nuotare solo nel febbraio 2016 per poi smettere ad agosto a causa della malattia. Ma questo non mi ha scoraggiato. Pian pianino cercavo di allenarmi e incrementare sempre di più la mia resistenza. Fino a stimare dico completare l’intera gara in 3 ore e mezza.

Alla partenza i pensieri erano tantissimi, la frazione di nuoto era l’ostacolo più grande. Mai nuotato per 1,5 km. Mai nuotato in gruppo. Mai nuotato con quella corrente. Chi era presente si rendeva conto che anche per un nuotatore esperto non sarebbe stata proprio una passeggiata. Tra i tanti pensieri c’era quello verso mia moglie che era particolarmente e giustamente molto preoccupata ma non ha mai smesso di sostenermi.
Lo sparo della partenza ha azzerato tutto: i pensieri, il cuore a mille, l’adrenalina, la paura e l’ansia. Un tuffo in mezzo alla folla e tutto ha preso inizio.

Io e la mia testardaggine. Bracciata dopo bracciata. Respiro dopo respiro. Litri di acqua bevuta, un calcio preso in faccia, la corrente molto forte. Dopo 41 minuti riesco a concludere la frazione di nuoto. Certo, sono uscito tra gli ultimi 5 su 150 partecipanti ma non potevo fare a meno che ridere ed essere felice.

Subito cambio e in sella. Qui mi sentivo un po’ più a mio agio e, nonostante il cuore andasse a duemila e la fatica si faceva sentire, ho dato tutto me stesso recuperando anche parecchie posizioni.

Altro cambio, messe le scarpe da corsa e sono partito senza capirne nulla. Sono stanco, molto stanco e ancora mancano 10 km al traguardo. Solo la forza di volontà mi ha fatto andare avanti sotto il sole cocente. Dopo il primo giro volevo mollare poiché ero veramente stremato ma la testa mi diceva di andare avanti. Non solo per me stesso ma per tutti quelli che come me hanno lottato e non hanno mai mollato; per quelli che stanno lottando contro il cancro ed io so benissimo cosa vuol dire; per quella stessa giornata che fino ad un anno fa non sapevo se avrei mai potuto vivere. Tanti, troppi pensieri e a 100 metri dalla fine vedo mia moglie e mio figlio. Un’emozione unica, indescrivibile.

Arrivo al traguardo con mio figlio in braccio tra applausi, amici e parenti. Mia moglie al mio fianco è stato qualcosa di magico. A lei dedico tutto. Il suo credere in me e lo starmi accanto in maniera incondizionata dopo tutto quello che abbiamo passato, è qualcosa che non può essere descritto a parole.

Ho raggiunto il traguardo in 2:50:32 molto al di sotto delle mie aspettative. Sono veramente soddisfatto!
Ora, dopo qualche giorno di riposo, riprenderò gli allenamenti per preparare qualche altra gara e raggiungere qualche altro obiettivo.

8 Comments

  • Leggo le tue parole e mi vengono i brividi. ..
    Sai perché? Perché in più occasioni il cancro ha toccato la mia vita, alcune vincenti altre no.
    Ma ritengo che la FORZA DI VIVERE sia davvero la miglior terapia per ogni tipo di malattia e preventiva per chi è sano.
    Seguo te, il tuo coraggio, il tuo amore per tutto.
    Grazie Giorgio.
    Sia la tua FORZA DI VIVERE contagiosa al mondo.
    A chi ti circonda e a chi non ti ha mai visto personalmente come me.
    Un abbraccio virtuale stretto e di tanta ammirazione.
    w la vita…che sia benedetta sempre.
    ENGY

    Rispondi
  • La tua forza di volontà nell’esserci è degna della medaglia d’oro

    Rispondi
  • La tua è una lezione di vita per tutti. Un abbraccio Giorgio😊😊

    Rispondi
  • Ciao Giorgio…leggo la tua esperienza e subito collego la tua storia di vita sportiva ,di salute ,alla nostra (soprattutto quella di mia sorella)…suo marito nonché mio cognato l’anno scorso ha partecipato a questa gara…grandissimo sportivo e appassionato di running ,questa volta ha dovuto saltarla per stare vicino al suo bimbo di 8 anni che in questo momento si trova ricoverato a dover lottare contro il cancro…..le tue parole,la tua esperienza di vita e soprattutto la tua forza di volonta’ ci fanno credere e sperare che mio nipote possa sconfiggere questo brutto male come tu stesso hai fatto…un abbraccio

    Rispondi
    • Giorgio Ciaccio

      Ciao Vanessa, quello che hai scritto mi tocca particolarmente. Se posso essere utile in qualche modo non esitare a scrivermi anche privatamente. La mia mail é ciacciogiorgio @ gmail.com

      Un grandissimo abbraccio

      Rispondi
  • Ciao Giorgio…leggo la tua esperienza e subito collego la tua storia di vita sportiva ,di salute ,alla nostra (soprattutto quella di mia sorella)…suo marito nonché mio cognato l’anno scorso ha partecipato a questa gara…grandissimo sportivo e appassionato di running ,questa volta ha dovuto saltarla per stare vicino al suo bimbo di 8 anni che in questo momento si trova ricoverato a dover lottare contro il cancro…..le tue parole,la tua esperienza di vita e soprattutto la tua forza di volonta’ ci fanno credere e sperare che mio nipote possa sconfiggere questo brutto male come tu stesso hai fatto…un abbraccio

    Rispondi
  • Giorgio onorato avere avuto l opportunità di partecipare insieme a te a questa esperienza ti ammiro tanto sei stato UNICO

    Rispondi
  • Carissimo… ti ammiro… la volontà e l’ottimismo è formato assieme in una forza irresistibile … diventi SuperUomo… più di SuperMan!!! Forza Giorgio!!!!

    Rispondi

Scrivi un commento

buzzoole code