10 anni a giocare a calcio nel cortile del palazzo, quindi  molto tempo passato per strada; qualche botta con amici poi nemici poi di nuovo amici,  poi il liceo classico, poi l’università. In genere ho sempre avuto curiosità per la conoscenza.  Se consideriamo i risultati accademici, sono stato uno studente alternativamente prima ottimo poi pessimo poi di nuovo ottimo. Quando ho capito che educare significa “ex ducere” , cioè portare fuori, e non mettere dentro, cioè non “inculcare”, allora studiare e conoscere sono diventate attività divertenti. Il tutto nonostante l’”accademia”, l’ego dei professori, e  tutti i meccanismi universitari che non hanno nulla  da condividere con la cultura e la crescita.

La medicina

2000 – Laureato in Medicina e Chirurgia, presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”

2001 – Partecipazione al “Corso di Posturologia” secondo la metodica del dott. B Bricot.

La Chiropratica

Laureato in Chiropratica (Doctor of Chiropractic) presso il Life Chiropractic College West, Hayward, CA – USA nel 2003. Il college è accreditato negli Stati Uniti per l’insegnamento della Chiropratica. In Italia, l’Associazione Italiana Chiropratici (AIC) iscrive come membri solo i laureati presso scuole accreditate che garantiscono il curriculum universitario .

2002-2003 Texas Chiropractic College Pasadena TX, USA
Certificazione di efficienza per l’esecuzione di “Manipolazioni Sotto Anestesia” (parte teorica e pratica)

Dal 2004 esercita la professione di medico e chiropratico a Nola (NA)

Dal 2005 “Lecturer” sul “Razionale sull’uso di manipolazioni della colonna vertebrale” ospite presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Napoli: “Federico II” a Master di perfezionamento per Odontoiatri.

Nel 2009 pubblica, a prezzo libero, un libro “Guarire il Quore” dove riporta e commenta gli studi di due autori che hanno dimostrato come sia possibile invertire la cardiopatia ischemica esclusivamente attraverso modifiche dello stile di vita, a partire dall’alimentazione.

La Neurologia Funzionale

Dal 2011 si occupa di Neurologia Funzionale  che rappresenta il metodo più innovativa e allo stesso tempo più semplice forse antico per affrontare le problematiche del sistema nervoso centrale e periferico. La cassetta degli attrezzi che si usa in neurologia funzionale non prevede farmaci, semplicemente perché la farmacologia  forse non potrà mai eguagliare la specificità di intervento che invece è rappresentato dalla possibilità di stimolare vie neurologiche nel modo proprio naturale con cui  si sviluppano, modificano e mantengono.  I neurologi funzionali nel mondo riconoscono al prof. Ted Carrickla genialità di aver visto e interpretato le conoscenze di neurologia per utilizzarle in modo funzionale. 

e oltre…

La formazione specialistica diventa DE-formazione se dimentica il buon senso e i principi di base. Questo è un rischio paradossale: sembra una risorsa e invece si dimostra essere una perdita, solo smarrimento.

La medicina è in trappola: intrappolata dalla politica.
La politica è in trappola, intrappolata dai sistemi finanziari, bancari.

La salute passa attraverso il buon senso, attraverso quello che mangiamo, attraverso la gestione virtuosa dei rifiuti, attraverso l’aria pulita, attraverso la felicità, la libertà, la conoscenza, la condivisione.

—————————————

Dal 2003 segue un regime alimentare vegetariano  (vegano). le motivazioni sanitarie sono state  ampiamente spiegate  nella serie di articoli che raccontano le conclusioni scientifiche del China Study. Contemporaneamente condivide le motivazioni ambientali e di rispetto per gli animali che stanno alla base dei movimenti vegetariani. (tuttavia ne condanna le sfumature di fanatismo). Nel sttembre 2011 il China Study è stato pubblicao in Italiano. Macro Edizioni.

Dal Gennaio 2012 a tutt’oggi segue un programma di formazione in Neurologia Funzionale a cura del Carrick Institute for Graduate Studies.

Aprile 2012 partecipa al TEDxNapoli: Creatività  e Crisi presentando il progetto di ArcipelagoSCEC qui il video

2015-2016 collabora come consulente al Milan AC.

Nella formazione in Neurologia Funzionale  si occupa di disturbi dello sviluppo che includono i disturbi dello spettro autistico. Nel 2017 pubblica il caso di una bambina recuperata.

Puoi contattarlo direttamente da qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *